climateactioncompact.org

La musica funebre massonica KV477. Mozart nel crocevia di discipline iniziatiche - Stefano Cavallerin

DATA DI RILASCIO 30/10/2020
DIMENSIONE DEL FILE 12,32
ISBN 9788830611092
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Stefano Cavallerin
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? La musica funebre massonica KV477. Mozart nel crocevia di discipline iniziatiche in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Stefano Cavallerin. Leggere La musica funebre massonica KV477. Mozart nel crocevia di discipline iniziatiche Online è così facile ora!

Divertiti a leggere La musica funebre massonica KV477. Mozart nel crocevia di discipline iniziatiche Stefano Cavallerin libri epub gratuitamente

Nel catalogo delle opere di Mozart da lui stesso redatto (Werkverzeichnis) compare, nel luglio del 1785, la composizione di una "Musica funebre massonica" (Maurerische Trauermusik) dedicata alla dipartita di due fratelli massoni, le cui morti però avvennero rispettivamente il 6 e il 7 novembre successivo. L'evidente contraddizione è il risultato di un errore di datazione commesso dal compositore? Tra i più grandi musicologi del '900 prevale questa tesi. Tuttavia, al riguardo non esistono documenti o protocolli di loggia che ne comprovino l'effettiva esecuzione durante le commemorazioni funebri tenute in onore dei due dignitari scomparsi. Verso la fine del secolo scorso si è fatta largo l'ulteriore ipotesi che quest'opera sia stata invece composta per la cerimonia di elevazione al 3° grado di Karl von Konig, svoltasi a Vienna il 12 agosto del 1785 nella loggia Zur Wahren Eintracht. In questo saggio, oltre alla ricognizione delle fondamentali tappe musicologiche della Maurerische Trauermusik, si compie un'analisi della partitura autografa, del Werkverzeichnis, avanzando tesi sui possibili esecutori dell'opera e sulla sua più che probabile tarda catalogazione. Il tutto è arricchito da un'approfondita digressione storica sulla realtà delle varie associazioni segrete che orbitavano a Vienna (oltre alla massoneria regolare, i Rosacroce d'Oro e gli Illuminati di Baviera, con un particolare riguardo ai Fratelli Asiatici, verso i quali, per alcuni indizi, si potrebbe immaginare, se non un'affiliazione, un'ideale adesione di Mozart) con riferimento specifico ai dieci anni in cui egli visse nella capitale asburgica (1781-1791), tentando di evidenziare aspetti della personalità del compositore proprio in virtù della sua appartenenza massonica.

... piero angela e rai scuola (2a... APRI. MUSICA E COMPUTER 01 andrea mogavero il blog ufficiale Dopo aver messo un paio di conti a posto con la faccenda del rimorso mozartiano (le Sonate KV 310 e KV 304, per chi si fosse messo in lettura in questo momento, sono due capolavori che tradotti in soldoni vogliono dire "signori, Mozart era affranto e forse non era mai stato così triste prima d'ora"),… Ci siamo già occupati di quanto la morte di Mozart resti avvolta nel mistero, nel senso che non se ne sa praticamente nulla e però tutti, da secoli, ne scrivono lo stesso ... Andrea Mogavero ... . Tra le altre cose, ora, c' è da smitizzare anche l'immagine dello squallido funerale di Amadeus che nessuno si filò e che si concluse con una brutale sepoltura in una fossa comune, come per un pezzente. L'ultima composizione di Mozart, Messa di Requiem in Re minore K 626, credo che sia la più famosa tra le messe per defunti. Rimasta incompiuta a causa della morte del musicista il 5 dicembre 1791, fu completata dall'amico Franz Xaver Süssmayer sulla base degli appunti di Mozart. Viene considerata l'opera più importante del musicista. Come mai proprio Mozart, ch ... La musica funebre massonica KV477. Mozart nel crocevia di ... ... . Tra le altre cose, ora, c' è da smitizzare anche l'immagine dello squallido funerale di Amadeus che nessuno si filò e che si concluse con una brutale sepoltura in una fossa comune, come per un pezzente. L'ultima composizione di Mozart, Messa di Requiem in Re minore K 626, credo che sia la più famosa tra le messe per defunti. Rimasta incompiuta a causa della morte del musicista il 5 dicembre 1791, fu completata dall'amico Franz Xaver Süssmayer sulla base degli appunti di Mozart. Viene considerata l'opera più importante del musicista. Come mai proprio Mozart, che era il massimo della musica classica tonale? Alcuni effetti della musica di Mozart, secondo i ricercatori, sono lo sviluppo dell'udito, il miglioramento delle capacità intellettive del nascituro e, nel caso di neonati prematuri, il recupero più rapido del peso forma....