climateactioncompact.org

La bufera napoleonica in un piccolo Stato italiano. Dalla Repubblica di Lucca al Principato di Elisa Baciocchi - Leo Burlamacchi

DATA DI RILASCIO 03/03/2018
DIMENSIONE DEL FILE 9,97
ISBN 9788865506141
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Leo Burlamacchi
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? La bufera napoleonica in un piccolo Stato italiano. Dalla Repubblica di Lucca al Principato di Elisa Baciocchi in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Leo Burlamacchi. Leggere La bufera napoleonica in un piccolo Stato italiano. Dalla Repubblica di Lucca al Principato di Elisa Baciocchi Online è così facile ora!

Puoi scaricare il libro La bufera napoleonica in un piccolo Stato italiano. Dalla Repubblica di Lucca al Principato di Elisa Baciocchi in formato pdf epub previa registrazione gratuita

In qualsiasi parte del territorio lucchese, per chi sia salito abbastanza da scoprire l'orizzonte verso occidente, appare la vista del mare. Il profilo della costa si stende come un ampio semicerchio limitato a meridione dai rilievi dell'Elba e a settentrione dai monti della Spezia, quasi di fronte due piccole isole emergono dall'acqua a somiglianza di scogli, la Gorgona e la Capraia, dietro le quali l'orizzonte è interrotto da una catena montuosa che sembra opporsi alla vastità del mare. E lì, vicina, quasi a portata di mano. E la Corsica. Bastia, antica capitale, la si potrebbe quasi distinguere in basso sulla parte a noi più vicina. Aiaccio sta invece nel Pumonte, come un tempo veniva chiamato il sud-ovest dell'isola, oltre le montagne che d'inverno biancheggiano di neve. Lucca e la Corsica, due terre tanto vicine, e allo stesso tempo tanto diverse tra loro. Nella seconda metà del '700, quando incomincia la nostra storia, la Corsica viveva da secoli in penuria e servitù, contrapposti a secoli di indipendenza e di dovizia nella vicina Lucca. Ma sarà proprio lo spirito combattivo e rivoluzionario maturato nella vicina Corsica a scuotere gli spiriti imbelli che, adagiati sotto incipriate parrucche, da troppo tempo ormai governavano l'antica Repubblica.

......